Le Strutture Metalliche

Nei prodotti di Le Corbusier, P. Jeanneret e C. Perriand la struttura metallica visibile ha una funzione estetica e portante allo stesso tempo ed è emblema dell'alto valore di innovazione e di rottura dei codici linguistici esistenti.

Le curve delle strutture metalliche non sono ottenute piegando il tubo, bensì mediante l'utilizzo di speciali saldature che garantiscono uno spessore costante della curva e quindi una maggiore resistenza meccanica. Dopo la saldatura viene compiuta una lunga e laboriosa fase di spazzolatura per rendere la superficie delle strutture liscia e lucida. Grazie a questi dettagli i falsi sono facilmente distinguibili.

Il processo propriamente detto di cromatura dei metalli è condotto manualmente. La cromatura così ottenuta è molto spessa, garantendo una maggiore resistenza del prodotto.

Durante tutte le fasi vengono effettuati controlli minuziosi per garantire un'eccellente qualità della struttura, elemento protagonista di molti modelli.

La Lavorazione del Legno

Cassina prosegue nella ricerca sulla vasta opera di Le Corbusier dedicata al legno, cogliendo così l'opportunità per esprimere il proprio consolidato patrimonio di esperienze nella falegnameria, cuore storico dell'azienda.

L'essenzialità e semplicità di ogni arredo in legno è esaltata e impreziosita da lavorazioni complesse. Ad esempio le giunzioni a coda di rondine del Tabouret, frutto di una estrema precisione costruttiva. O i pioli modellati a fungo del Portemanteau, che rivelano la capacità di Cassina di plasmare il legno. I risultati sono ottenuti grazie a una struttura produttiva organizzata su scala industriale, che al tempo stesso si compone di isole artigianali. Dove si lavora il legno con l'aiuto dei macchinari più sofisticati, ma in cui è sempre la manualità, consolidata da ciascun artigiano attraverso un lungo apprendistato, a dare impulso a tutte le fasi di realizzazione.