La ricostruzione dei mobili della collezione "Cassina I Maestri", di cui le creazioni di Le Corbusier, P. Jeanneret e C. Perriand sono icone, ha avuto inizio negli Anni Sessanta con un'intensa e approfondita analisi dei significati dei progetti originali. Disegni, schizzi, prototipi e ogni altro documento disponibile – cui Cassina ha accesso esclusivo – sono stati attentamente analizzati e, in seguito, fatti oggetto di confronto con gli eredi e i collaboratori che meglio conobbero e conoscono l'attività degli autori.

Sin dal 1972, avvalendosi della collaborazione di Filippo Alison, Cassina ha intrapreso una metodologia rigorosa, destinata a mettere in luce per ciascun oggetto tutta la finezza del lavoro di progettazione di ciascun autore.